Sconfitte con rammarico per la primavera contro Brescia e Real Meda

Bella figura al Memorial Santi per le pulcine
27 aprile 2018
La Riozzese prima fa e poi disfa e viene beffata nel finale dal Padova
2 maggio 2018
Show all

Sconfitte con rammarico per la primavera contro Brescia e Real Meda

Riozzo (MI) – Doppia amara delusione per la primavera, che esce sconfitta dagli incontri con Brescia e Real Meda. Peccato, visto che in entrambi i casi la prestazione offerta dalle rosanero è stata positiva.
La partita di sabato contro il Brescia è stata decisamente combattuta. Al Guazzelli, infatti, le bresciane volevano continuare la loro striscia di risultati positivi, Tuttavia, non avevano fatto i conti con una combattiva Riozzese. Le rosanero riuscivano a sbloccare il match, dopo soli nove. Punizione dalla lunga distanza non trattenuta dal portiere; sulla ribattuta s’avventa Giovinazzo, dopo il contrasto la palla schizza verso Barbieri che di testa riesce a mettere in rete malgrado l’intervento disperato del difensore ospite. Tripudio al Guazzelli, ma la gara è ben lungi dall’essere e il Brescia lo dimostra subito. Nell’azione del goal, però, Giovinazzo s’infortuna ed è costretta alla sostituzione; al suo posto entra Ciampanelli. Le bresciane provano a pervenire al pareggio, ma devono fare i conti con l’arcigna difesa rosanero.
Si va negli spogliatoi sul punteggio di 1-0 in favore delle rosanero, tuttavia prima dell’intervallo Mister Maraschi è costretto ad un ulteriore cambio: fuori Moramarco, dentro Frau. Anche in questo caso la causa è un infortunio.

La Riozzese sa che il secondo tempo sarà una battaglia e rientra come nel primo tempo col coltello tra i denti. Le rosanero rientrano in campo come nel primo tempo. Tuttavia al 56’ arriva nella maniera più inaspettata il pareggio. Il rinvio di piede di Galmuzzi colpisce Citaristi, che ribadisce poi in rete da pochi passi. Brutto colpo per le rosanero, che al 63’ rischiano di subire il sorpasso quando il Brescia colpisce il legno della porta difesa da Galmuzzi. Scampato il pericolo le rosanero provano a reagire, ma al 69’ Galmuzzi dice di no al Brescia con una bella parata. Nell’ultimo quarto d’ora le due squadre cercano di dare il massimo per portare a casa la partita. La Riozzese si rende pericolosa col tiro da sinistra di Barbieri parato dal portiere. Non sbaglia, invece, al 77’ Fumagalli che approfitta di una Riozzese sbilanciata in avanti e dopo un passaggio filtrante si presenta a tu per tu con Galmuzzi. Il portiere rosanero prova l’uscita disperata, ma invano. L’attaccante bresciano la supera e insacca il 2-1 ospite. Dopo la rete subita la Riozzese prova l’arrembaggio finale e costringe sulla difensiva il Brescia. A tre minuti dal termine grossa chance per il pareggio con Zanaboni, ma il suo tiro finisce di poco sul fondo.

Minuti finali fatali anche nel recupero contro il Real Meda. La Riozzese gioca una buona partita al Busnelli. Occasioni da ambo le parti, ma il primo tempo si chiude a reti bianche complice anche il grande intervento di Galmuzzi che dice di no all’attaccante brianzole. Al 55’ le rosanero passano avanti con la bella punizione di Zanaboni. Col passare dei minuti, però, le rosanero risentono dello sforzo fatto nella partita contro il Brescia e abbassano il baricentro. Ciò nonostante prova qualche sortita in contropiede; l’arbitro ferma Barbieri in posizione dubbia di fuorigioco, nel frattempo c’è un altro grande intervento di Galmuzzi a fermare le attaccanti del Real Meda. A cinque dal termine il fortino rosanero cade. L’1-1 è una brutta botta per la Riozzese che a stretto giro di posta subisce il 2-1 bianconero. Nei minuti di recupero le rosanero prova a pareggiare, ma subiscono la beffa del 3-1.
Due sconfitte piene di rammarico per le rosanero, che però cercheranno di chiudere al meglio il campionato nel match contro il Dreamers di sabato pomeriggio.

Nella foto le rosanero prima del fischio d’inizio contro il Brescia

Matteo Conca

Addetto Stampa

Comments are closed.