La Riozzese impatta per 1-1 contro il Marcon. Edoci nel finale evita la beffa contro le venete

Riozzo (MI) – “Sono due punti persi, ma per come si era messa poteva andare anche peggio. Tuttavia le ragazze non hanno mollato fino alla fine e siamo riusciti con le unghie e con i denti a strappare il pareggio.” È questa l’analisi post match del Mister rosanero Fabrizio Angelillo. L’allenatore era cosciente delle insidie che avrebbe riservato questo gara e il campo gli ha dato ragione. Il Marcon è stato un avversario ostico da affrontare e la Riozzese ha rischiato la sconfitta. Ciò nonostante, le rosanero hanno saputo reagire e dopo essere pervenute al pareggio hanno addirittura rischiato di vincere la partita.

Primo tempo avaro di emozioni. Le venete fanno circolare bene palla, mentre le rosanero non sembrano nella loro giornata migliore. La prima occasione è per il Marcon, con Casarin che sugli sviluppi di un calcio d’angolo mette fuori da buona posizione. La risposta rosanero è affidata al tiro dalla distanza di Grumelli. Ghion però riesce a bloccare la sfera senza affanni. Al 23’ Mister Angelillo deve rinunciare ad Ubbiali, dopo un duro contrasto con un’avversario. Al suo posto entra Varone. Proprio quest’ultima, dopo pochi minuti dal suo ingresso in campo, prova ad imbeccare in area Roncucci. L’attaccante esterna rosanero non riesce ad agganciare la sfera e l’occasione così sfuma. Al 30’ eccellente chiusura in corner di Tugnoli, che respinge una pericolosa conclusione di un’attaccante veneta. Non ci sono ulteriori sussulti e le due squadre vanno negli spogliatoi sul punteggio di 0-0.

Nel secondo tempo la Riozzese sembra entrare in campo con un piglio diverso, ma al 62’ corre un grosso rischio. Marangon riceve palla dalla destra e calcia a botta sicura verso la porta rosanero. Non ha fatto però i conti con Carbotti; l’estremo difensore milanese sfodera un eccellente intervento e di piede riesce a respingere la conclusione. Il duello si ripete due minuti dopo e ad uscirne ancora vincitrice è Carbotti.

La risposta della Riozzese arriva al 66’ e porta la firma di Troiano. Dal lato destro dell’area di rigore, l’attaccante rosanero prova a mettere la palla sul secondo palo, ma Ghion respinge. Sullo sviluppo dell’azione la sfera giunge poi sul secondo palo, dove Grumelli è anticipa in corner da un’avversaria. Al 69’ nuova occasione per le rosanero. La punizione di Grumelli è indirizzata sotto il sette, ma Ghion riesce a deviare in angolo. Il momento è positivo per la Riozzese, ma a passare è il Marcon. Al 72’ l’arbitro decide che il contrasto fra Tugnoli e Tasso è da punire con un calcio di rigore. Della battuta se ne incarica Zuanti. Carbotti intuisce, ma la conclusione dell’attaccante veneta è angolatissima e la palla finisce in rete. La reazione delle rosanero è veemente, tuttavia le venete (anche con qualche perdita di tempo) cercano di frenare l’impeto rosanero. All’86’ Napoletano rientra bene sul destro e calcia in porta. Ghion parà però in due tempi. All’orizzonte sembra materializzarsi la sconfitta, ma al 90’ ecco arrivare l’1-1. Dalla destra Edoci supera un’avversaria e poi converge verso il centro. L’attacante rosanero fa partire un tiro di sinistro che s’infila sotto la traversa non lasciando scampo a Ghion. Tutto di nuovo in equilibrio. L’arbitro sancisce poi cinque minuti di recupero e nell’ultimo di questi le rosanero potrebbero anche operare il sorpasso. Sugli sviluppi di un calcio d’angolo, Tugnoli prova la conclusione mancina; il tiro del difensore rosanero è però troppo debole e l’occasione così sfuma.

Termina dunque 1-1 la sfida con il Marcon. Adesso bisogna però resettare tutto e preparare bene l’impegnativa sfida di domenica contro l’Inter.

Nella foto il goal di Roberta Edoci (foto Francesca Di Marco)

Matteo Conca

Addetto Stampa